Gruppo Atlantide

Category Archives: Eventi

I vincitori della I edizione del Concorso Video “La vita quotidiana nel cuore della Basilicata” si raccontano

premiazione_cuore_basilicata

Si è svolta online sabato 28 novembre la cerimonia di premiazione della I edizione del concorso video “La vita quotidiana nel cuore della Basilicata”, il contest di cortometraggi organizzato dal Gruppo Atlantide con il supporto del Gruppo di Animazione Territoriale (GAT) nell’ambito del progetto CuoreBasilicata.

La premiazione, i video dei vincitori e di quanti hanno ricevuto la menzione speciale sono visibili su www.cuorebasilicata.it

La sfida lanciata ai video maker, creativi, esperti digitali, professionisti e non, senza limiti di età, residenti o nati negli 11 comuni del progetto “CuoreBasilicata” è stata quella di produrre brevi video (massimo 15 secondi) con l’obiettivo di promuovere luoghi, tradizioni e abitudini del territorio attraverso lo sguardo di chi ci vive. Moltissimi i video valutati dalla giuria di esperti. Un risultato straordinario come dimostrano i numeri e soprattutto la qualità e la professionalità dei lavori presentati. La giuria ha avuto un compito difficile ma è riuscita a definire i tre migliori contenuti.
Primo classificato, il documentarista Gianluca D’Elia che si è aggiudicato il premio di 500 euro. Il suo lavoro, una sorta di omaggio al cinema, in particolar modo al film “Vacanze Romane” degli anni ’50, utilizza come set “uno dei più belli – ha raccontato nel corso della cerimonia di premiazione – la Basilicata e nello specifico la Val d’Agri”. “La luce e i paesaggi della Val d’Agri te li porti dentro – ha commentato – e sono fonte di ispirazione di qualsiasi lavoro che io produco”.
Secondo posto al giovane aspirante regista cinematografico, Michele Cantisani, a cui è stato assegnato il premio di 300 euro. Il suo video è uno spot promozionale turistico non convenzionale, focalizzato sulla quotidianità, le sensazioni e i ricordi dei luoghi. “Raccontare non tanto il prodotto tipico del posto – ha riferito Cantisani – come può essere la pasta di casa ma narrare la saggezza e la tradizione che abbiamo, in realtà, anche riscoperte con il lockdown”.
Terza classificata la talentuosa danzatrice Francesca Di Biase insieme al musicista Rocco Prudente che si sono guadagnati il premio di 100 euro. Il video prodotto tra immagini, danza e rappresentazioni di emozioni, si basa sul concetto di “abitare” non come luogo fisico ma come proiezione della propria persona. Filo conduttore prescelto la forma d’arte della danza collegata alla ruralità del Faggeto di Moliterno e la cultura e la storia del Castello. “Ho scelto – ha evidenziato la Di Biase – due luoghi abbastanza significativi per la storia del paese che sono il faggeto e il castello di Moliterno. Da una parte c’è un aspetto più introspettivo e sensoriale e dall’altra parte c’è la potenza e il dominio sui luoghi che ha il castello ”.

Tutte opere di qualità che hanno centrato in pieno gli obiettivi del contest.
Inoltre menzioni speciali a Federica Albicocco, Maria Grazia Briamonte, Giacinto Briamonte, Giuseppe Briamonte, Miguel Solimando Liuzzi, Mario Morlino, Vito Siniscalchi, Luigi Tassone e Salvatore Tempone per aver realizzato brevi filmati in grado di valorizzare le innumerevoli bellezze artistiche, culturali e ambientali del territorio lucano.
A condurre la premiazione lo scrittore Jacopo Fo, il quale è stato anche membro della giuria selezionatrice, insieme a Claudia Faverio, curatrice dell’iniziativa e responsabile operativa del progetto CuoreBasilicata, a Bruno Patierno e a Iacopo Patierno.
“Questa premiazione – ha aggiunto Jacopo Fo nel corso della cerimonia – fa parte dell’impegno che abbiamo assunto di rilanciare l’immagine di questo territorio e promuovere il suo patrimonio storico culturale e naturalistico, in Italia e all’estero”. “Il concorso- ha aggiunto Fo – rientra in una serie di iniziative messe in campo negli 11 comuni: dalla creazione dei blog nelle scuole ad una serie di corsi per aiutare le attività produttive di artigiani, agricoltori… a raccontare e commercializzare i propri prodotti”.

Comunicato Stampa: i vincitori del concorso fotografico “La vita quotidiana a Gela”

palliantinu_2020

25 partecipanti, 63 fotografie. Sono questi i numeri del successo riscosso dal primo concorso fotografico “La vita quotidiana a Gela”, organizzato nell’ambito del progetto di promozione del territorio Gela Le Radici Del Futuro e gestito da Jacopo Fo s.r.l. (Gruppo Atlantide), con il sostegno di Eni e il patrocinio del Comune di Gela.

Su https://www.gelaleradicidelfuturo.it/ è possibile vedere il video della premiazione del concorso avvenuta online sabato 28 novembre e la gallery delle foto vincitrici e delle foto che hanno ricevuto una menzione speciale dalla giuria del concorso.

Primo classificato Roberto Virdiano con la foto “Palliantinu 2020”, secondo posto per Antonio Pignato con la sua foto “La scalinata di via Istria” e terzo posto per Alessandro Greco con lo scatto “Notti magiche”. I vincitori ricevono rispettivamente un premio di 500 euro per il primo classificato, 300 euro per il secondo e 100 euro per il terzo.

palliantinu_2020

la_scalinata

notti_magiche

Menzioni speciali a Giuseppe Buscemi, Martina Chiara Catania, Grazia Cincinnato, Stefano Ferrera, Sandro Greco, Sofia Orlando, Luca Romano, Felice Fabio Vella.

Ai vincitori e anche a tutti i partecipanti va il merito di aver saputo cogliere nelle loro fotografie la magia della città di Gela, un luogo ricco di storia e fascino che troppo spesso non è sufficientemente valorizzato nella cronaca. Il concorso fotografico “La vita quotidiana a Gela” è nato proprio per rompere questo paradigma e la partecipazione, soprattutto di ragazzi e ragazze giovani, dimostra la grande voglia di riscatto di questo territorio.

Grazie a tutti!

Premiazione concorso fotografico “La vita quotidiana a Gela”

concorso_fotografico-premiazione

concorso_fotografico-premiazione

Si terrà sabato 28 novembre, alle ore 18.00 online sul sito www.gelaleradicidelfuturo.it la cerimonia di premiazione della prima edizione del Concorso fotografico “La vita quotidiana a Gela” organizzato da Gela Le Radici Del Futuro, concorso aperto a tutti i cittadini maggiorenni residenti nel comune di Gela.

L’iniziativa contribuisce a far conoscere la città di Gela attraverso lo sguardo di chi ci vive.

Gela è una città con molte meraviglie! Un patrimonio archeologico unico al mondo, un mare straordinario, chilometri di spiagge, piazze, chiese e scorci bellissimi. Quale modo migliore di valorizzare tutto questo se non con delle fotografie?

E così, secondo le linee guida del concorso, sono moltissimi gli scatti (massimo tre per partecipante) pervenuti che immortalano gli attimi più ordinari della vita della città che affaccia sul Golfo.

La giuria del Concorso ha commentato così, dopo aver visionato le opere inviate: “Gli scatti ricevuti, tutti molto belli e suggestivi, hanno saputo catturare delle vere e proprie istantanee del territorio di Gela capaci di trasmettere valori positivi e di amore. Vera magia. Ringraziamo tutti i partecipanti, a cui vanno i nostro complimenti!

Alla cerimonia di premiazione, presentata da Jacopo Fo, saranno premiate le tre fotografie classificate vincitrici, rispettivamente: PRIMO PREMIO 500 euro / SECONDO 300 euro / TERZO 100 euro.
Con l’occasione verranno inoltre presentati anche gli scatti in gara al concorso a cui la giuria ha deciso di conferire le menzioni speciali.

Per informazioni:
Simone Canova
Gruppo Atlantide progetto Gela Le Radici Del Futuro
tel. +39 338 825 1470
Email: info@gelaleradicidelfuturo.it
www.gelaleradicidelfuturo.it

Premiazione concorso video “La vita quotidiana nel cuore della Basilicata”

concorso-video-premiazione-grande
concorso-video-premiazione-grande

Si terrà sabato 28 novembre, alle ore 18.00, online sul sito cuorebasilicata.it  la cerimonia di premiazione della prima edizione del Concorso Video a premi “La vita quotidiana nel cuore della Basilicata” organizzato da CuoreBasilicata, concorso aperto a tutti i cittadini maggiorenni residenti nei comuni di Calvello, Grumento Nova, Marsico Nuovo, Marsicovetere, Moliterno, Montemurro, Paterno, Sarconi, Spinoso, Tramutola, Viggiano.

L’iniziativa mira a far conoscere il cuore della Basilicata attraverso lo sguardo di chi ci vive.

Le linee guida del Concorso sono state: “Raccontaci attraverso un breve video (massimo 15 secondi) l’amore per la natura, per i vecchi mestieri, per le nuove generazioni, l’amore per gli animali, per quanto di nuovo e bello donne e uomini riescono a realizzare.

La giuria del Concorso ha commentato così dopo aver visionato le opere inviate:
«Siamo molto soddisfatti per la risposta positiva al Concorso Video “La vita quotidiana nel cuore della Basilicata”, un premio che si può facilmente definire “degli autori” perché grazie alla qualità e alla professionalità dei lavori proposti il territorio avrà un nuovo strumento per farsi conoscere ed apprezzare.»

Alla cerimonia di premiazione, presentata da Jacopo Fo, saranno proiettati i tre video vincitori del premio, a cui andranno rispettivamente: PRIMO PREMIO 500 euro / SECONDO 300 euro / TERZO 100 euro. Con l’occasione verranno inoltre anche proiettati i video in gara al concorso a cui la giuria ha deciso di conferire le menzioni speciali.

Per informazioni:
Claudia Faverio
Gruppo Atlantide progetto CuoreBasilicata
tel. 3388280718
Email: claudiafaverio@gruppoatlantide.it
www.cuorebasilicata.it

Quinto Festival dell’Outsider Art e dell’Arte irregolare

copertina-pagina-fb-festival

copertina-pagina-fb-festival

Grandiosa edizione 2020 del Festival dell’Outsider Art e dell’Arte Irregolare, quest’anno ospitato dalla città di Bologna. 

Su www.festivalarteirregolare.it potete trovare tutti i video del Festival

Di seguito il Comunicato Stampa inviato per l’iniziativa

Siamo alla quinta edizione del Festival dell’Arte Irregolare e dell’Outsider Art, un Festival itinerante che per il 2020 vede Bologna come città ospitante.

Quest’anno la manifestazione che celebra gli artisti dalla creatività “differente” che non trovano spazio nei normali canali espositivi si terrà soprattutto online.

Dal 2 al 4 ottobre chi si collegherà al sito www.festivalarteirregolare.it potrà seguire tutto il Festival comodamente da casa: potrà ammirare la Mostra che non c’è. Quattro itinerari nell’arte irregolare, seguire gli interventi dei maggiori esperti di Outsider Art come Giorgio Bedoni ed Eva Di Stefano; seguire Francesca Renda che ci accompagna nelle vie del Pratello, storico quartiere di Bologna, alla scoperta dell’artista outisider Roberto Mastai; emozionarsi con lo spettacolo del Teatro di Camelot che ripercorre la storia del Primo miracolo di Gesù Bambino del Mistero Buffo di Dario Fo.
Gli atelier più famosi ci mostreranno il loro lavoro  e i loro artisti e discuteremo insieme del futuro dell’arte in questi tempi di relazioni sospese in due conversazioni condotte da Simona Olivieri, architetto e artista terapista, attraverso una piattaforma webinar.
Sara Ugolini ci parlerà di due originali interpreti dell’iconografia religiosa, Maria Concetta Cassarà e Carlo Giampiccolo due artisti che risiedono a Bologna e sono al centro della mostra “Angeli e Demoni“.

Un Festival atipico come atipico è questo anno ma non per questo meno intenso, alla scoperta dell’arte e della bellezza nascosta per far conoscere e diffondere le opere di coloro che a pieno diritto devono essere considerati artisti, artisti che esprimono la loro sensibilità in modo spontaneo, senza filtri concettuali, senza interessi per la fama o per il mercato.

Il progetto Arte irregolare vuole essere uno stimolo per produrre un reale cambiamento nella vita della persona e più in generale un cambiamento culturale che riguarda tutti noi quando parliamo di salute e in particolare della salute mentale. Conosciamo il potere dell’arte, della bellezza e delle passioni, perché lo abbiamo vissuto anche personalmente, soprattutto nei momenti di difficoltà.

Il progetto muove dal fare, comporta impegno pratico, capacità organizzativa e ricerca di soluzioni, confronto tra pensieri differenti. Le tante tappe di questo progetto sono occasioni in cui ogni artista e ogni operatore si è sentito coinvolto e ha dato il meglio di sé.

Per far conoscere quest’arte fantastica che fa bene a chi la fa e anche a chi la riceve.

Per sostenere il Festival abbiamo aperto una raccolta fondi su Eppela, per sostenerci e condividere si può andare sulla pagina del progetto. GRAZIE!

Il Festival è organizzato da il Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili di Franca Rame, Dario e Jacopo Fo e vede come partner a sostegno moltissime realtà del mondo outsider, nonché il patrocinio del Comune di Bologna, dell’Ausl e dell’Università di Bologna.

Per info e documentazione vedi www.festivalarteirregolare.it
Contatti: Gabriella Canova 075/9229776 – 3389793657
e-mail: gabriella@comitatonobeldisabili.it
FB: https://www.facebook.com/FestivalOutsiderArt
Instagram: https://www.instagram.com/outsiderart2020/
Twitter: https://twitter.com/FestivalOutsid1