Gruppo Atlantide

Formazione

Corsi di formazione a catalogo o costruiti ad hoc sulla base delle esigenze dei clienti, su tematiche di marketing, comunicazione, organizzazione aziendale, tecnologie. Persone più preparate, imprese green più forti.

Category Archives: Formazione

Party For Planet

Senza titolo-1

 

Per festeggiare il primo anno di vita, People for Planet, il magazine digitale del Gruppo Atlantide, invita tutti a Milano al Party for Planet!

L’appuntamento è per venerdì 1° febbraio alla “Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame” dalle 17,30 alle 21,30.
Clicca qui per registrarti!

Sapreste costruire una bicicletta in bambù?
Sapete che si può fare musica con un aspirapolvere riciclato?
Sapete che anche un’auto d’epoca si può far viaggiare con un motore elettrico?
Sapete che esistono vasi di fiori che monitorano la qualità dell’aria?
Secondo voi un tessuto ricavato dagli scarti di lavorazione degli agrumi profuma di arancia?

Venite a scoprire tutto questo e molto altro venerdì 1° febbraio al Party for Planet!
Vi aspettiamo con dibattiti, musica e un racconto speciale del direttore creativo di People for Planet Jacopo Fo dedicato alla Palazzina Liberty ai tempi di Dario Fo e Franca Rame.
Siamo pronti a festeggiare insieme a voi un anno di informazione, guerriglia comica, inchieste e class action… ed è solo l’inizio!

Riuniremo sotto lo stesso tetto ospiti, amici, supporter, lettori e tutti coloro che hanno a cuore i temi ai quali il magazine è dedicato: ambiente, sostenibilità, corretto rapporto tra gli individui e il pianeta. L’atmosfera sarà quella di una festa di compleanno, ma ci ritaglieremo degli spazi per discutere, insieme ad esperti ed istituzioni, quali soluzioni e comportamenti ci permetteranno di cambiare in meglio le nostre città per renderle più smart, meno inquinate e a misura di cittadino. E noi stiamo già cambiando le cose!

PROGRAMMA Party for Planet:

– Prima parte, h.17,30: “Che aria tira?”
Introduzione | “Che aria tira, che aria tirava” di Jacopo Fo
Un racconto personale e inedito, arricchito di aneddoti, sulla Palazzina Liberty ai tempi di Dario Fo e Franca Rame.

“Mistero Buffo – Parti Femminili”
L’attrice Lucia Vasini ci regalerà in esclusiva un’anteprima dello spettacolo “Mistero Buffo – Parti Femminili”.

Dibattito | “Che aria tira?”
Interverranno:
• Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano;
• Valerio Rossi Albertini, fisico italiano di fama internazionale, che attraverso dimostrazioni pratiche ci chiarirà l’idea su tanti termini che fanno ormai parte del linguaggio comune: pm10, polveri sottili, CO2, (…);
• Maurizio Fauri, professore all’Università di Trento, che ci porterà alla scoperta degli ultimissimi dettagli sulla mobilità sostenibile;
• Anita, mamma di 2 bambini, cittadina milanese, che ha raccontato per People for Planet la preoccupazione durante gli incendi divampati lo scorso anno nei depositi di rifiuti di Novate e della Bovisasca;
• Associazione Cittadini per l’Aria Onlus, che ripetutamente hanno denunciato le problematiche milanesi legate alla qualità dell’aria;
• Gaetano La Legname, manager di Mobility R-Evolution, società che realizza retrofit per auto d’epoca;
• Wiseair e i suoi fondatori, che ci sveleranno i segreti del loro sistema per la rilevazione di inquinanti grazie all’utilizzo di un vaso per piante smart collegato ad una rete Internet; vincitori del Fabri Q, l’incubatore di innovazione sociale del comune di Milano, hanno avviato una sperimentazione nel quartiere di Quarto Oggiaro.
Modera il dibattito: Sergio Parini direttore editoriale di People for Planet.

– Seconda parte, h.19,00:
I volti che People for Planet ha incontrato nel suo primo anno online si raccontano in formula “TED talks”: avranno a disposizione uno spazio di tempo durante il quale potranno presentare se stessi e la propria attività.
È prevista la partecipazione di:
• Pietro Basile de Il Balzo Associazione di Solidarietà Familiare, che opera a Milano a supporto di ragazzi con disabilità cognitive e insieme a loro gestisce il Bar Balzo;
• Aninga di Music of the Plants, inventori del dispositivo in grado di registrare la resistenza elettrica delle piante e trasformarla in musica;
• Adriana Santanocito di Orange Fiber, startup italiana di Catania che produce tessuti sostenibili dagli scarti della lavorazione delle arance;
• Marco Abbro e Francesca Cocco di BIOlogic, il primo BIO FabLab del Sud Italia, che ha realizzato Scoby Skin, un tessuto 100% naturale ricavato dalla cellulosa estratta dal tè Kombucha;
• Suami Rocha di Bamboo Bicycle Club, realtà futuristica nata a Londra ed esportata a Brescia che insegna alle persone a costruire la propria bicicletta di bambù promuovendo la mobilità sostenibile;
• Massimo Moretti di WASP, azienda leader nel settore della stampa 3D, che progetta, produce e vende stampanti 3D interamente made in Italy.

◾ Terza parte, h.20,45 – Live music:
A chiudere la serata, sul palco salirà il gruppo campano Capone & BungtBangt con strumenti musicali autocostruiti unendo parti di oggetti riciclati.
La band nasce seguendo l’idea del riciclo creativo, accompagnata da un amore viscerale per la musica e la natura.
Ascolterete (e vedrete!) come dalle mani di questi artisti nasca la magia della musica e come oggetti privi di valore possano diventare splendidi strumenti musicali di inestimabile pregio e dal sound unico.

L’ingresso al Party for Planet è gratuito.
Clicca qui per registrarti!

– Segui gli aggiornamenti dell’evento sulla pagina Facebook di People For Planet;
– Visita il sito internet di People For Planet.

ACCREDITO GIORNALISTI – I giornalisti possono accreditarsi inviando un messaggio di posta elettronica all’indirizzo redazione@peopleforplanet.it, indicando nome, cognome e testata.

Marketing dell’arte, della cultura e del turismo in Sicilia

Senza titolo-1

unnamed

Marketing dell’arte, della cultura e del turismo: Workshop gratuito a Gela il 3-4-5 dicembre 2018

Un workshop per definire, con il contributo di un team di esperti del Gruppo Atlantide (Simone Canova, Claudia Faverio, Bruno Patierno) come rendere più efficaci, visibili e di successo le iniziative nel mondo dell’arte, della cultura e del turismo.

Come analizzare il pubblico di riferimento e le sue esigenze? Come definire le caratteristiche del prodotto offerto, la sua distribuzione e vendita, l’eventuale prezzo per il pubblico e per gli sponsor? Come gestire la presenza sul web e sui social?
A queste e ad altre domande risponderà il workshop che si terrà presso il foyer del Teatro Eschilo di Gela nei giorni 3, 4 e 5 dicembre, orario 10-13 e 16-19.

La partecipazione è gratuita e a numero chiuso.

Il workshop è riservato a persone e  rappresentanti di associazioni, enti, imprese impegnate nella realizzazione di iniziative artistiche, culturali, turistiche volte anche a promuovere Gela.

Per candidarsi alla partecipazione è necessario inviare il proprio cv a info@gelaleradicidelfuturo.itentro il 16 Novembre. I partecipanti selezionati saranno avvertiti via email.

Il workshop si colloca nell’ambito delle iniziative di GELA LE RADICI DEL FUTURO, un progetto realizzato da Jacopo Fo srl (Gruppo Atlantide) con il sostegno di Eni e il patrocinio del Comune di Gela.

Contatti: info@gelaleradicidelfuturo.it


Cattura

Presentata la TELLME SOCIAL PLATFORM

social-platform-353x140

Il Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili ha varato la Piattaforma Social del progetto Erasmus+ progetto “TELL ME – Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe”.

tellme-social-platform

La Piattaforma Social TELLME è uno degli output previsti dal progetto Erasmus+ “TELL ME – Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe” il cui lead applicant è il Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili.

L’intento è quello di offrire un servizio gratuito di informazione e comunicazione utile a organizzazioni e singoli operatori che cercano e offrono opportunità negli ambiti dell’apprendimento, dell’inclusione sociale e del teatro.

Registrandosi alla piattaforma sarà possibile:

  •  rimanere aggiornati sui bandi pubblicati nell’ambito dei vari programmi dell’Unione Europea
  •  mettere in vetrina le proprie competenze ed i propri interessi
  •  informare e informarsi sui progetti in corso in tutta Europa
  •  informare e informarsi su singoli eventi (spettacoli, workshop, conferenze, mostre…)
  • proporsi e/o ricercare partner per nuovi progetti da realizzare.

Iscrivendoti come singolo operatore o come organizzazione avrai accesso alla tua area individuale nella quale caricare dati e informazioni relative alle tue attività: progetti, eventi, nuove idee…

Entra nella rete e facci sapere chi sei e cosa cerchi.

TELL US!

Jacopo Fo
Nazzareno Vasapollo

TELL ME! DIMMI! DIZ-ME! DIS MOI! DIME! SAG MIR! BERÄTTA FÖR MIG! BANA SÖYLE!

logo-tellme-300-padding

tell-me-logo-homepage-3 (1)

Un progetto europeo finanziato da Erasmus+ al Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili per l’alfabetizzazione dei migranti.

TELL ME! DIMMI! È sull’arte del raccontare che abbiamo pensato poter creare delle metodologie utili all’alfabetizzazione degli adulti.
E quando si tratta di adulti migranti, da raccontare ce n’è tantissimo!
Il programma Erasmus+ ha deciso di finanziare una partnership strategica proposta dal Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili e che vede coinvolti altri tre enti europei:

– Associazione Nuovi Linguaggi di Loreto, provider accreditato per la Formazione Professionale che da oltre vent’anni gestisce al proprio interno una Scuola di Recitazione;
– ASTA, Compagnia Teatrale portoghese che si occupa di produzione teatrale e teatro educativo;
– IFALL, associazione svedese che si occupa di rifugiati.

logo-tellme-300-paddingSotto l’egida di Erasmus+, il progetto “TELL ME – Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe” ha il compito di costituire delle linee guida metodologiche che diventino un riferimento europeo sull’utilizzo dello strumento teatrale per l’alfabetizzazione linguistica e matematica dei migranti.
Un’equipe di ricercatori transnazionale produrrà nell’arco di due anni un kit educativo che verrà messo a disposizione gratuitamente di centri per l’apprendimento, scuole e associazioni. Il kit sarà supportato da un’apposita piattaforma di e-learning e, oltre che dalle linee guida, sarà costituito da curricula diversificati per formatori e utenti finali, da materiali didattici ad hoc e da specifici tutorial video.

Tutti i materiali costituiti verranno sperimentati in tre workshop rivolti a 24 operatori europei che si terranno presso la Libera Università di Alcatraz nei prossimi mesi di ottobre e febbraio e in due corsi per migranti che avranno luogo in Portogallo e in Svezia nel 2018.
Vari eventi moltiplicatori nei tre paesi partner di cui daremo conto nei prossimi mesi serviranno a disseminare in tutta Europa le metodologie costituite. La disseminazione verrà affidata anche a un Edu-docufilm che verrà realizzato per documentare l’esperienza in progress e dar voce a ricercatori, formatori e migranti coinvolti nel progetto.

Ma uno degli obiettivi di TELL ME è anche quello di implementare una rete europea che connetta le esperienze di coloro che operano nell’ambito dell’apprendimento, del sociale e del Teatro. È per questo motivo che uno degli output a cui stiamo lavorando è un’apposita
piattaforma Social che serva per dare visibilità alle organizzazioni europee impegnate nei tre ambiti e a creare nuove reti, nuove idee, nuovi progetti.

Per il momento puoi seguirci su www.tellmeproject.com, i l sito del progetto, e contattarci alla mail europe@comitatonobeldisabili.it.

Aspettiamo il tuo contributo: TELL US!

Jacopo Fo
Nazzareno Vasapollo

tell-fb-newOK

ERASMUS+ TELL ME: Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe

immigration-grptl-hp

immigrazione-europa-1Nel biennio 2017/2018 il Nuovo Comitato Il Nobel per i disabili Onlus fondato da Dario Fo e Franca Rame, e partner di GruppoAtlantide, è capofila del progetto Erasmus+ “Tell Me” (Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe) finanziato dall’Unione Europea.
Il progetto, che viene realizzato in collaborazione con Portogallo, Svezia e Turchia, mira alla produzione di nuove linee guida e nuovi strumenti didattici per l’alfabetizzazione linguistica e matematica dei migranti che entrano in Europa e la formazione degli educatori. L’integrazione sociale degli immigrati passa sicuramente attraverso la conoscenza della lingua che è forse una delle componenti più importanti del processo di inserimento sociale di queste persone.
Il nuovo modello educativo elaborato dal progetto TELL ME e sperimentato su un gruppo target diventa uno standard di riferimento a livello europeo.

erasmus-piu-europaPartecipano al progetto:
Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
Associazione Nuovi Linguaggi
Ankara Milli Egitim Mudurlugu, Direzione regionale di Ankara del Ministero della Pubblica Istruzione turco.
Integration För Alla, ONG per l’inclusione sociale
ASTA, Compagnia teatrale