Gruppo Atlantide

Category Archives: Senza categoria

Comunicato Stampa: i Pink Bloc sono alle porte!

ballerini

pink-bloc-jacopo-fo

Come i Black Bloc, ma più gentili


Il giorno 13 dicembre, alle ore 10:30, in via Benevento 23, a Roma, presso il Teatro 7, alla presenza del Comandante Pinkerton (Jacopo Fo) i Pink Bloc presenteranno ai media l’Offensiva d’Inverno contro l’assurdo al potere.
Farne ballare 1 per farne ballare 100!
Siamo maschi!
Siamo rosa!

Abuso di posizione dominante, sadismo verso i consumatori, pubblicità bastarda, istigazione all’odio contro esseri viventi.
La politica ha altro da fare? Ci pensiamo noi!!!

La prima azione dei Pink Bloc consisterà nell’attaccare artisticamente la sede centrale delle Ferrovie dello Stato, colpevoli di aver creato un sistema sadico di contravvenzioni grazie al quale se provi a viaggiare su un regionale con il biglietto di un Frecciarossa ti fanno la multa di 50 euro come se non avessi il biglietto.
Hanno rimosso le panchine dalla Stazione Centrale di Milano per favorire lo shopping e fanno viaggiare malamente i pendolari.
Pink Bloc in tutù rosa danzeranno per instillare un po’ di sensibilità umana: solo l’arte può sciogliere il dolore di anime sorde. La data della performance sarà annunciata in sede di conferenza stampa.

Successivamente prenderemo di mira le aziende che inneggiano allo sterminio dei batteri eubiotici, graziosi simbiotici che ci proteggono; le campagne di fake news sui disinfettanti terminator sono tra le cause di parecchie malattie che colpiscono in particolare i bambini.
Danzando sprovvisti di deodorante, cercheremo di farli ragionare e pentire. Se non capiscono ci appelleremo al Gran Giurì della Pubblicità e al Ministero della Sanità, al Parlamento, all’aviazione militare americana e al Dalai Lama (che lui i batteri li rispetta).

Leggi qui tutti gli articoli sulle Ferrovie


Cos’è People For Planet

People For Planet siamo noi, quei milioni di cittadini che amano il confronto rispettoso con gli altri individui e con il nostro amato pianeta, una moltitudine di persone interessate ai temi dell’ambiente, della sostenibilità e della solidarietà.

People For Planet siamo noi: un giornale digitale ben informato e anche un sistema di connessione e cooperazione, un luogo dove si incontrano le persone che in questo momento stanno costruendo il pianeta di domani.

People For Planet è quindi anche uno strumento concreto di discussione, dal quale far nascere nuove idee, iniziative, proposte.

Facebook |  YouTube | Instagram | Twitter

TELL ME Newsletter

tellme

tellme

Cos’è il progetto TellMe (Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe)?
Il progetto “TELL ME – Theatre for Education and Literacy Learning of Migrants in Europe” ha come obiettivo specifico quello di costituire nuove linee guida metodologiche, che diventino un riferimento europeo, sull’utilizzo del teatro per l’alfabetizzazione linguistica e matematica dei migranti, favorendone così l’inserimento sociale e professionale.
Il progetto, che si sta sviluppando tra Italia, Portogallo e Svezia, è finanziato dal programma Erasmus+ ed è stato ideato da Jacopo Fo e da Nazzareno Vasapollo per il Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili, fondato da Dario Fo.
tellmeproject.com

La piattaforma social online per fare rete tra operatori e organizzazioni
Un importante strumento gratuito di informazione e comunicazione utile a organizzazioni e singoli operatori che cercano e offrono opportunità ai migranti negli ambiti dell’apprendimento, dell’inclusione sociale e del teatro.
Uno strumento che vuole fare rete creando nuove collaborazioni, nuove idee e nuovi progetti.
Un luogo di informazione, scambio e riflessione transnazionale sulle pratiche educative rivolte a rifugiati, richiedenti asilo e immigrati, con particolar riguardo a quelle inerenti l’alfabetizzazione (linguistica, matematica, finanziaria…) della fascia adulta.

Registrandosi alla piattaforma è possibile:
– rimanere aggiornati sui bandi pubblicati nell’ambito dei vari programmi dell’Unione Europea
– mettere in vetrina le proprie competenze ed i propri interessi
– informare e informarsi sui progetti in corso in tutta Europa
– informare e informarsi su singoli eventi (spettacoli, workshop, conferenze, mostre…)
– proporsi e/o ricercare partner per nuovi progetti da realizzare.
Iscrivendosi come singolo operatore o come organizzazione si avrà accesso ad un’area riservata nella quale caricare dati e informazioni relative alle proprie attività.
Iscrizione in: social.tellmeproject.com

tellme2

I corsi per migranti in Portogallo e Svezia
Dopo quasi due anni di lavoro il progetto TellMe sta volgendo al termine della sua prima fase e prevede due corsi per migranti:
– dal 22 al 25 marzo a Covilhã in Portogallo
– dal 5 all’8 apriule a Örkelljunga in Svezia

Il 25 marzo, alle ore 17, sessione di chiusura con:
Dr. Maria Alcina Domingues Cerdeira – Councilor for Culture, Fundão Municipality
Dr. José Manuel Nogueira da Silva – President of Junta de Freguesia Vale Prazeres
Dr. Sérgio Manuel Pereiro Novo – ASTA Theatre Company (Covilhã, Portugal)
Dr. Andrea Anconetani – “Nuovi Linguaggi” Association (Italy)
Dr. Stig Magnusson – IFALL Association (Sweden)
Dr. Nazzareno Vasapollo – “Comitato il Nobel per i Disabili” Foundation (Italy).

Website: www.tellmeproject.com
Social Platform: social.tellmeproject.com
Facebook: www.facebook.com/tellmeproject
Twitter: twitter.com/Tell_Me_Project

Libera Università di Alcatraz

alcatraz

Università digitale, pubblica, di qualità. Yes, we can!

federica-unina-hp

federica-web-learningLa formazione accademica è al centro di una rivoluzione tecnologica. Ci sono oggi 40 milioni di studenti iscritti a più di 4000 corsi MOOC – Massive Open Online Courses – in tutto il mondo, erogati gratuitamente dalle più prestigiose università statunitensi su scala globale. L’aula tradizionale si sta trasformando in un’aula virtuale.
La didattica online, tuttavia, non sostituisce quella frontale. Può integrarla, arricchirla. E, soprattutto, può offrire l’alta qualità dei grandi atenei pubblici a una platea molto più ampia. È la sfida che la Federico II ha lanciato con la piattaforma Federica www.federica.unina.it, da anni all’avanguardia in Italia e sulla scena europea.

L’’infrastruttura si compone di una piattaforma digitale e di un’ampia gamma di servizi e prodotti di e-content, attivi in rete con il brand oggi ampiamente consolidato di “Federica Web-learning”. Da Settembre 2015, Federica Web-learning è anche un Centro d’Ateneo per la innovazione, sperimentazione e diffusione della didattica multimediale. Una realtà istituzionale unica nel panorama accademico italiano.
Federica propone un nuovo modello di servizi “content oriented” a supporto dell’apprendimento, coniugando la tradizione accademica e l’innovazione dell’era digitale: un vero e proprio “learning environment”, all’interno del quale la costruzione della conoscenza avviene in maniera personalizzata andando incontro alle esigenze di una sempre più ampia platea di utenti/beneficiari.
Chiunque, infatti, può seguire a distanza un corso universitario, orientarsi e aggiornarsi, scaricare e studiare i contenuti didattici attraverso il web, gli smartphone e i tablet. Un’interfaccia con un alto grado di facilità d’uso che punta su tre fattori: l’open access, la flessibilità e la portabilità dei contenuti.
Il successo scientifico e tecnologico di Federica è confermato dai numeri della sua produzione e distribuzione sul canale www.federica.unina.it, con sette anni di esperienza: 300 corsi di insegnamento, 5000 lezioni, un trend crescente di accessi con oltre 5 milioni di visite nel 2015.
federica-web-learning-2La crescente diffusione di nuovi formati per il sistema dell’alta formazione e dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita (lifelonglearning) spingono Federica verso la innovativa direttrice di sviluppo dei corsi MOOC, i Massive Open Online Courses. La sfida MOOC è al centro nuovo canale, www.federica.eu, aperto a contributi di altri atenei e partner aziendali o istituzionali, su un modello di apprendimento web intensive caratterizzato da:
– ampio utilizzo dell’elemento testuale nelle lezioni attraverso slide descrittive e argomentative
– organizzazione delle lezioni in unità didattiche, introdotte da una presentazione video del docente
– ampia gamma di link a materiali di approfondimento in rete (web-linking selezionato)
– offerta di nuclei disciplinari pluri-corso
– interoperabilità e sinergia con editoria elettronica qualificata

L’interfaccio seamless di Federica.eu, che consente una agevole navigazione simultanea tra testi, video, appunti e tool di condivisione, è all’avanguardia nel panorama internazionale della didattica multimediale.

I nuovi corsi MOOC – oltre 40 già pubblicati, altri trenta in produzione avanzata – coprono un ampio ventaglio disciplinare: dall’Introduzione alla Scienza Politica alla Metodologia della ricerca sociale, dalla Digital Culture alla Psicologia dello sviluppo cognitivo, dalla Letteratura italiana alla Comprensione del linguaggio, dalla Fisica I al Developmental Robotics, dal Diritto del lavoro all’Organizzazione del patrimonio culturale.

La Federico II è anche alla guida del consorzio EMMA (European Multiple MOOC Aggregator), un network di 12 università, centri di ricerca e imprese di 8 paesi europei operanti nei settore della digital education.

 

Il Teatro Fa Bene a Expo 2015

teatrofabene-expo

Venerdì 23 ottobre 2015 presso la CasaCorriere all’Expo di Milano abbiamo presentato il progetto “Il teatro fa bene“. Oltre ai “nostri” Jacopo Fo e Iacopo Patierno, sono intervenuti Filippo Uberti di ENI Foundation e Eduardo Missoni, esperto di salute pubblica e comunitaria. Moderatore Giuseppe Sarcina, editorialista del Corriere della Sera.
Di seguito due video: interviste a cura di AdnKronos e la ripresa integrale della presentazione.
L’evento ha avuto molto risalto sui media, qui la rassegna stampa completa.