21687028_2123880341173401_7958396725017283170_o

Wiwanana, il film italo-mozambicano che prende spunto dal progetto “Il Teatro Fa Bene”, dopo i riconoscimenti italiani (Menzione Speciale della Giuria del Festival del Cinema Africa, Asia, America Latina; Primo premio al Perugia Social Film Festival) approda in Mozambico.
L’occasione è duplice: innanzitutto sarà in prima assoluta per il continente africano il 20 ottobre sera, ospite della “Settimana della Lingua Italiana nel Mondo”, la rassegna organizzata a Maputo dall’Ambasciata d’Italia; il 21 sera poi sarà proiettato, sempre a Maputo, nell’ambito di INSTIDOC, il festival del documentario organizzato dal Centro Franco-Mozambicano. In tutte e due le serate presenterà il film il regista Iacopo Patierno, assieme ad alcuni degli attori mozambicani che vi hanno partecipato.

Wiwanana (qui il trailer) racconta la storia di 7 giovani aspiranti attori che lasciano il Mozambico, destinazione Italia, per partecipare alla preparazione di uno spettacolo teatrale da portare nei villaggi di Cabo Delgado per diffondere messaggi a favore della salute materno-infantile. Un’esperienza che li cambierà per sempre.
Wiwanana è un film prodotto da Jacopo Fo srl (Gruppo Atlantide) con il sostegno ideativo organizzativo e finanziario di Eni Foundation e in collaborazione con Medici con l’Africa Cuamm.